Passa ai contenuti principali

Quando Gorizia per 400 anni fu Gorz

 


Una foto della stazione di Gorizia  tratta dall'archivio della Digiteca immortala l'ultima volta di Gorz per Gorizia. Una stazione distrutta dalla guerra, che così si presentava dopo "la nostra occupazione" come si legge nelle note della foto dell'archivio. Occupata una città che per 400 anni appartenne all'Austria, dal 1509 circa fino al 1918, passando dalla parentesi napoleonica, dalla prima presa di Gorizia italiana nel 1916, poi riconquistata dagli Austriaci con la disfatta di Caporetto. 400 anni di storia a cui Gorizia deve tutto. Fa un certo effetto leggere Gorz in una città storicamente, per chi ancora non lo sapesse, plurilingue, italiano, sloveno, tedesco e friulano sono le lingue goriziane. Gorz, con accanto il nome di Gorizia. Il bilinguismo era garantito dagli austriaci in città. Contrariamente da quello che accade oggi verso gli sloveni ad esempio, mentre di tedesco non si trova più nulla, sparito, di friulano qualcosa nella zona di Lucinico, un tempo Comune autonomo. 400 anni di storia rimossi in modo infelice da cent'anni di nazionalismo italiano a cui forse solo ora con il nuovo corso europeo della città, con Nova Gorica, si potrà mettere fine. 







Così come interessanti sono i ritratti di Gorz, Gorizia, nell'opuscolo con la prefazione di  Max Ritter von Hoen  dove sono state raccolte 20 vedute di Gorizia durante la prima guerra mondiale con i danni procurati alla città durante la guerra e  con il ritratto del generale Erwin Zeidler . Interessante leggere anche i nomi di alcuni luoghi in quel tempo.

...continua QUI http://xcolpevolex.blogspot.com/2021/04/quando-gorizia-per-400-anni-fu-gorz.html

Commenti

  1. Foto muy bonita, me encanta el blanco y negro.
    Un saludo, Olga.

    RispondiElimina
  2. Sono stata a Gorizia circa 10 anni fa, una cittadina incantevole, con dolci buonissimi!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao Olga... Che interessante, la storia è una lezione.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Interesting as always x

    RispondiElimina

Posta un commento

⚠️Gradisco commenti e critiche per la crescita del blog.
Generalmente rispondo ai commenti,ma seguendo parecchi blog non sempre ci riesco.
OLga 😻

Post popolari in questo blog

ATTENZIONE: NUOVA TRUFFA ENEL VIA MAIL. NON CLICCATE SUL LINK

  di Lapenna Daniele Questa segnalazione è fatta da me: attenzione alla nuova truffa che giunge via mail! Giorni fa mi è arrivata una mail da un indirizzo di posta elettronica, ad occhio, affidabile: info@enel.com . L'oggetto era:  File di Rimborso Enel-IT812803X9821421 . Con un rapido sguardo ho compreso si trattasse di  phishing . COS'È IL PHISHING? Il  phishing  è una  truffa informatica  effettuata inviando un'e-mail con il logo contraffatto di un istituto di credito o di una società (di un qualunque tipo), in cui si invita o si riesce a convincere il destinatario a fornire dati riservati (numero di carta di credito, password di accesso, ecc.). La motivazione per  spingere l'utente a cliccare  è o una ragione di ordine tecnico, oppure un rimborso in denaro. Di solito c'è un link sul quale cliccare per ottenerlo e accade di ritrovarsi ad un sito web identico a quello della società alla quale si riferisce la mail ma il problema è che si tratta di un  falso sito .

La farmacovigilanza europea comincia anche per il vaccino Johnson & Johnson

  L'Ema ha fatto partire una valutazione sul vaccino della divisione Janssen di Johson & Johnson dopo quattro casi di eventi trombotici segnalati negli Usa. Per ora non è chiaro se sia collegato alle trombosi o se queste si sarebbero manifestate comunque. La valutazione e la chiarezza sono necessarie, senza allarmismi Dopo il dibattito acceso e a più riprese sul vaccino  AstraZeneca , condotto sia dalle istituzioni sia dai media (con una comunicazione che presenta anche alcune  criticità ), oggi si parla del  vaccino  in una sola dose sviluppato dalla divisione  Janssen  di  Johnson & Johnson,  autorizzato in Europa  lo scorso 11 marzo 2021, ma ancora non in uso. L’ Agenzia europea per i medicinali  (Ema) ha avviato una valutazione su eventuali eventi tromboembolici, ovvero formazioni di coaguli con ostruzione di un vaso, in seguito alla segnalazione di quattro casi di trombosi. Ma facciamo attenzione:  per ora non c’è alcun legame  fra le trombosi e il vaccino e non c’è al

Presentazione della nuova edizione della raccolta di poesie Kosovel "Quel Carso Felice" al festival Duino & Book

  Quest'anno ricorrono 95 anni dalla morte prematura di Srečko Kosovel (morì il 27 maggio 1926, quando aveva solo 22 anni).  In questo anniversario, una serata speciale sarà dedicata al poeta del Carso, che nonostante la sua giovinezza è passato alla storia come uno dei più importanti poeti sloveni ed era anche conosciuto come lo sloveno Rimbaud, nell'ambito del festival  Duino & Book - Storie di pietra, angeli e vino  .  Lunedì 17 maggio, alle 18:00, una nuova edizione della raccolta di poesie Kosovel  "Quel Carso Felice"  sarà presentata presso la sede della SKD Igo Gruden a Opicina nell'ambito del set "Storie di pietra". .  La raccolta è stata pubblicata per la prima volta da Transalpina con l'aiuto del Fondo Trubar dell'Associazione degli scrittori sloveni nel 2017 ed è stata ristampata lo scorso anno.  Contiene quaranta poesie liriche dedicate da Kosovel alla sua amata terra carsica.  Le poesie sono state selezionate e tradotte da Miha O

post recenti

top commentatori

traduttore bandierine

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
Quiero esto en mi Blog!

calendario

https://www.viverefriuliveneziagiulia.it/