Passa ai contenuti principali

titolo

titolo

blog

Questo blog è appena nato ed è la continuazione del precedente https://bardo-lusevera-news.blogspot.com/ che potete consultare ancora.
Qui troverete notizie sulla Benečija (zona vicino al confine con la SLO  )così poco conosciuta al di fuori del FVG ,potrete leggere i principali articoli dei giornali della minoranza slovena, curiosità,storia,avvenimenti  e tanto altro.
Mi permetto di affermare che,questo è l'unico blog della Benečija che promuove il dialetto sloveno qui parlato ( un tempo in maggior misura ed ora,purtroppo, in via di estinzione).

La Slavia friulana, detta anche Slavia italianaBenecia o Slavia veneta (Beneška Slovenija o Benečija in slovenoSclavanìe in friulano) è la regione collinare e montuosa (Prealpi Giulie) del Friuli orientale che si estende tra Cividale del Friuli e i monti che sovrastano Caporetto (in Slovenia), comprendendo le Valli del Torre e del Natisone. La denominazione è dovuta alla popolazione slava insediatavisi dall'VIII secolo...https://it.wikipedia.org/wiki/Slavia_friulana

*Lezioni di base di lingua slovena 

Note storiche

La diffusione dell’uso dello sloveno in alcune zone nel Nord-est dell’Italia trova la sua origine nell’Alto Medioevo; risalgono infatti già all’VIII secolo i primi documenti storici che attestano l’arrivo, dall’area balcanico-danubiana, di gruppi di popolazioni slave ed il loro insediamento nelle zone marginali della pianura friulana e delle sponde nord-orientali del Mare Adriatico, che dopo molteplici vicende storiche sono venuti a far parte dello Stato italiano. I primi territori abitati da sloveni ad entrare a far parte del territorio dello Stato italiano furono la Val Resia (slov. Rezija), le Valli del Torre (slov. Terska dolina) e le Valli del Natisone (slov. Nediške doline), nel 1866 a conclusione della terza guerra di indipendenza italiana. L’assegnazione all’Italia degli altri territori ancora oggi abitati da sloveni (Val Canale, Gorizia e Trieste), avvenne al termine della prima guerra mondiale in base al trattato di Rapallo (1920)

Provincia di Udine 

I cittadini italiani di lingua slovena della provincia di Udine sono suddivisi in tre comunità autoctone, ognuna con specificità proprie.
La maggior parte è compresa nella  Benecia-Benečija - Slavia  dove si parlano i dialetti sloveni detti del  Natisone , del Torre ,Resia - Rezija (dialetto sloveno arcaico )
 Essa comprende i comuni di LuseveraTaipanaPulferoSavognaGrimaccoDrenchiaSan Pietro al NatisoneSan LeonardoStregna e le frazioni montane dei comuni di NimisAttimisFaedisTorreano e Prepotto.Resia.
I parlanti sloveno della Val Canale vivono nei comuni di Malborghetto-Valbruna (frazioni Valbruna, Bagni di Lusnizza, Santa Caterina, Ugovizza), Pontebba (frazione Laglesie San Leopoldo), a Tarvisio (frazioni Camporosso, Cave del Predil, Fusine in Valromana). Storicamente hanno fatto parte, fino al 1918, della Carinzia e della Carniola (frazione tarvisiana di Fusine Valromana.



Commenti

  1. Cara Olga, certo che con questo nuovo blog ci sono delle nuove cose da imparare, piano piano ci riuscirò.
    Ciao e buon 25 aprile con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina

  2. Grazie di seguire il mio blog..

    RispondiElimina
  3. Interessante post.
    Olga, buon venerdi.

    RispondiElimina
  4. Interessante ! Io non conosco i tuoi luoghi. Solo una volta ho fatto il Tarvisio, per andare in Austria. Saluti.

    RispondiElimina
  5. Grazie della visita!CIao

    RispondiElimina
  6. Grazie per la storia che racconti, è bello sapere che parte delle mie radici vengono proprio da quella zona, ed è bello imparare una lingua nuova. Dobardam !

    RispondiElimina
  7. Olga,
    Conoscendo il suo spazio sul web, che mi è piaciuto molto ed è diventato un follower.
    Un abbraccio dal Brasile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Douglas!Un abbraccio dalla Benečija...

      Elimina
  8. Certo che pur avendo vissuto molti anni a Venezia con vacanze in Slovenia e Croazia, non avrei mai pensato che ci fossero 3 lingue differenti nella parte italiana. Grazie Olga per questo post e lahko noc (se sbaglio correggimi).

    RispondiElimina
  9. Anonimo27/9/20

    Ciao Olga, hai un blog molto interessante e tutto da sfogliare! ��
    Peccato però che ancora non sia riuscito a inserirmi tra i tui lettori fissi perché non so come fare...������
    Un caro saluto e buona domenica, Ceccodotti

    RispondiElimina

Posta un commento

⚠️Gradisco commenti e critiche per la crescita del blog.
Generalmente rispondo ai commenti,ma seguendo parecchi blog non sempre ci riesco.
OLga 😻

Post popolari in questo blog

ATTENZIONE: NUOVA TRUFFA ENEL VIA MAIL. NON CLICCATE SUL LINK

  di Lapenna Daniele Questa segnalazione è fatta da me: attenzione alla nuova truffa che giunge via mail! Giorni fa mi è arrivata una mail da un indirizzo di posta elettronica, ad occhio, affidabile: info@enel.com . L'oggetto era:  File di Rimborso Enel-IT812803X9821421 . Con un rapido sguardo ho compreso si trattasse di  phishing . COS'È IL PHISHING? Il  phishing  è una  truffa informatica  effettuata inviando un'e-mail con il logo contraffatto di un istituto di credito o di una società (di un qualunque tipo), in cui si invita o si riesce a convincere il destinatario a fornire dati riservati (numero di carta di credito, password di accesso, ecc.). La motivazione per  spingere l'utente a cliccare  è o una ragione di ordine tecnico, oppure un rimborso in denaro. Di solito c'è un link sul quale cliccare per ottenerlo e accade di ritrovarsi ad un sito web identico a quello della società alla quale si riferisce la mail ma il problema è che si tratta di un  falso sito .

La farmacovigilanza europea comincia anche per il vaccino Johnson & Johnson

  L'Ema ha fatto partire una valutazione sul vaccino della divisione Janssen di Johson & Johnson dopo quattro casi di eventi trombotici segnalati negli Usa. Per ora non è chiaro se sia collegato alle trombosi o se queste si sarebbero manifestate comunque. La valutazione e la chiarezza sono necessarie, senza allarmismi Dopo il dibattito acceso e a più riprese sul vaccino  AstraZeneca , condotto sia dalle istituzioni sia dai media (con una comunicazione che presenta anche alcune  criticità ), oggi si parla del  vaccino  in una sola dose sviluppato dalla divisione  Janssen  di  Johnson & Johnson,  autorizzato in Europa  lo scorso 11 marzo 2021, ma ancora non in uso. L’ Agenzia europea per i medicinali  (Ema) ha avviato una valutazione su eventuali eventi tromboembolici, ovvero formazioni di coaguli con ostruzione di un vaso, in seguito alla segnalazione di quattro casi di trombosi. Ma facciamo attenzione:  per ora non c’è alcun legame  fra le trombosi e il vaccino e non c’è al

Presentazione della nuova edizione della raccolta di poesie Kosovel "Quel Carso Felice" al festival Duino & Book

  Quest'anno ricorrono 95 anni dalla morte prematura di Srečko Kosovel (morì il 27 maggio 1926, quando aveva solo 22 anni).  In questo anniversario, una serata speciale sarà dedicata al poeta del Carso, che nonostante la sua giovinezza è passato alla storia come uno dei più importanti poeti sloveni ed era anche conosciuto come lo sloveno Rimbaud, nell'ambito del festival  Duino & Book - Storie di pietra, angeli e vino  .  Lunedì 17 maggio, alle 18:00, una nuova edizione della raccolta di poesie Kosovel  "Quel Carso Felice"  sarà presentata presso la sede della SKD Igo Gruden a Opicina nell'ambito del set "Storie di pietra". .  La raccolta è stata pubblicata per la prima volta da Transalpina con l'aiuto del Fondo Trubar dell'Associazione degli scrittori sloveni nel 2017 ed è stata ristampata lo scorso anno.  Contiene quaranta poesie liriche dedicate da Kosovel alla sua amata terra carsica.  Le poesie sono state selezionate e tradotte da Miha O

post recenti

top commentatori

traduttore bandierine

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
Quiero esto en mi Blog!

calendario